La definizione dei requisiti indispensabili per l’attività di somministrazione della terapia con onde d’urto sono legati alla tipologia delle apparecchiature utilizzate e al tipo di responsabilità professionale dell’operatore.

In riferimento alle apparecchiature utilizzate è opportuno precisare che

  • Il tipo di onda d’urto focalizzata o defocalizzata, è generata da apparecchiature definite dalla sigla ESWL e debbono rispettare i dettami del Consensus Group [1997] e della International Electrotechnical Commission [IEC 61846–1998], quindi debbono essere caratterizzate da: pressione di picco > 500 bar, durata < 10 µs, innalzamento della pressione < 10 ns, A questa tipologia di apparecchiature appartengono i generatori di tipo piezoelettrico, elettromagnetico ed elettroidraulico. Tali apparecchiature sono registrate in classe IIA secondo la normativa europea sulla sicurezza delle attrezzature elettromedicali.
  • Il tipo di onda radiale è generata da apparecchiature che vedono l’emissione di un’onda sonora caratterizzate da una pressione di picco < 10 bar, durata intorno ai 1000 µs innalzamento di pressione > 300 ms. A questa tipologia di apparecchiature appartengono i generatori di tipo balistico. A differenza delle onde focalizzate queste non possono essere indirizzate in modo focalizzato su un punto interno al corpo e pertanto il loro impiego dovrebbe essere confinato alle patologie di strutture superficiali .

Viste le loro caratteristiche applicative tutte le apparecchiature dovrebbero essere registrate in, secondo la norma CEI 62-5 EN 60601, in classe II, tipo BF, con necessaria cautela di applicazione. Queste apparecchiature debbono essere utilizzate sotto stretto controllo medico in ambienti sanitari idonei.

In riferimento alla responsabilità dell’operatore si può affermare che:

  • La possibilità per figure sanitarie non mediche (tecnici radiologi, infermieri, fisioterapisti) di utilizzare tali apparecchiature in modo autonomo non è consentita dalla vigente normativa che sembra consentire a questi un mero ruolo esecutivo, ma sotto stretta indicazione e sorveglianza medica.
  • La possibilità per il medico di somministrare tale terapia non appare legata formalmente a specifiche qualifiche universitarie di specializzazione.

Per tutti o soggetti attivi vige l’obbligo di competenza e aggiornamento nello svolgimento della attività professionale sanitaria “in scienza e coscienza”, nel rispetto delle proprie competenze e con un obbligo morale (e giuridico – Corte di Cassazione 1952, 1957, 1971) all’aggiornamento continuo.

 

Nel merito la Società Scientifica Internazionale (International Society for Medical Shockwave Therapy, ISMST) alla quale la Società Italiana è affiliata, regolamenta la condotta terapeutica riguardo alla somministrazione della terapia con onde d’urto focalizzate definendo il ruolo dell’operatore ad essa preposto nella figura del medico esperto che opererà nel rispetto di quei principi di diligenza, perizia e prudenza sopra citati.

 

Ribadiamo, quindi, e specifichiamo, in accordo con la ISMST, che per la Terapia con onde d’urto focalizzate debba essere eseguita da un laureato in Medicina e Chirurgia, specialista o competente nella cura delle patologie che si appresta a trattare e che sappia quindi porre indicazione tra le diverse opzioni terapeutiche per quella determinata patologia.

 

In aggiunta a tale indicazione possiamo ritenere che gli aspetti manuali della terapia possano essere eseguiti da personale sanitario opportunamente preparato purchè sotto stretta tutela e responsabilità di diagnosi, valutazione clinica ed impostazione terapeutica, di un laureato in Medicina e Chirurgia esperto nella materia. 

Tutti coloro che praticano la Terapia con onde d’urto debbono conoscere gli effetti della terapia che stanno usando e le caratteristiche dell’apparecchio da loro utilizzato. Devono quindi essere stati formati attraverso corsi e incontri scientifici e devono usare questi mezzi secondo scienza e coscienza.

 

 

 

 

 

 

 

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla mailing list della società

Ricerca bibliografica

Consulta un archivio delle più recenti pubblicazioni in materia di Onde d'urto