Regolamento della Società Italiana Terapia con onde d'urto
(S.I.T.O.D.)

Art. 1 Quote associative
Gli Associati ordinari, aderenti ed aggregati sono tenuti al pagamento di una quota associativa annuale di 60 Euro. Gli Associati sostenitori (Enti, Ditte, Associazioni etc.) sono tenuti ad una contribuzione annuale che potrà essere di entità diversa ed il cui ammontare verrà stabilito annualmente del Consiglio Direttivo. L’Associato sostenitore si intenderà automaticamente escluso qualora non intenda versarlo.Eventuali modifiche delle quote associative devono essere approvate dall’Assemblea generale

Art. 2 Iscrizione e permanenza
Le domande di iscrizione come Associato ordinario o aderente devono essere indirizzate alla segreteria stessa e devono contenere, oltre l’esatta e ben leggibile indicazione del cognome e nome, del domicilio e indirizzo, l’elenco di tutti i titoli che il Candidato ritiene utile rappresentare. 
Nel caso delle pubblicazioni va inclusa una copia di ognuna.
Le firme degli Associati presentatori devono essere facilmente comprensibili.
 Il Consiglio Direttivo in base allo Statuto vaglia le domande e si riserva di richiedere la documentazione dei titoli di ammissione.
Le decisioni del Consiglio Direttivo saranno comunicate per iscritto agli interessati e l’ammissione sarà effettiva dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello in è stata presentata la domanda (anche se la deliberazione sia avvenuta successivamente a tale data), solo però se nel frattempo sarò stata versata la relativa quota. La quota annuale deve essere versata alla Segreteria della Associazione in Napoli entro il 31 gennaio di ogni anno per mezzo del bollettino di Conto corrente postale che sarà inviato a tutti i Soci all’inizio di ogni anno o con altre forme di pagamento (assegno bancario, vaglia postale ecc.)
 Il Giornale Italiano per la Terapia con le Onde d’Urto, organo ufficiale della S.I.T.O.D. spetta di diritto ai soli iscritti in regola con il pagamento della quota annuale.

Art. 3 Diploma
Agli Associati viene rilasciato un diploma di nomina, firmato dal Presidente e dal Segretario.

Art. 4 Indirizzi
È fatto obbligo agli associati di tenere informata la Segreteria della Associazione degli eventuali cambiamenti di indirizzo e domicili.

Art. 5 Cessazioni
Gli Associati che non intendono  più fare parte della Associazione debbono comunicarlo per lettera raccomandata alla Segreteria.
 Il recesso decorre dal 1° gennaio purchè sia stata comunicata entro il 31 ottobre dell’anno precedente.
Gli Associati morosi nel pagamento di due annualità, i cui nominativi verranno pubblicati sul Giornale della Associazione, qualora non si fossero messi in regola entro il 31 dicembre del secondo anno nonostante due solleciti scritto della Segreteria saranno esclusi di diritto.
Gli Associati che, per la loro condotta fossero ritenuti indegni di appartenere alla Società, possono essere segnalati per la esclusione, da parte di qualsiasi iscritto, al Consiglio Direttivo, il quale deciderà tenendo conto della relazione Collegio dei Probiviri.

Art. 5 Compiti dei Revisori
I Revisori dei conti riferiscono per iscritto al Consiglio Direttivo sull’andamento dell’amministrazione alla fine del loro incarico in occasione dell’Assemblea.   
 Il controllo amministrativo societario va effettivamente svolto dal Collegio dei Revisori dei Conti, secondo le norme del Codice Civile, dello Statuto e Regolamento sociali.

Art. 7 Compiti dei Probiviri
I Probiviri esaminano e giudicano le eventuali questioni insorte:

  • per investitura da parte del Presidente della Associazione;
  • su domanda di uno o più Associati, qualora il Consiglio Direttivo non avesse accolto le loro istanze;
  • di propria motivata e documentata iniziativa preventivamente comunicata, per il necessario assenso, al Presidente della Associazione.

La composizione di ogni eventuale controversia, ivi comprese le eventuali segnalazioni di iscritti per la esclusione della Associazione, è affidata al Collegio Direttivo.  
Eventuali documentate richieste di proroga sono sottoposte al Consiglio Direttivo del Collegio dei probiviri con lettera spedita entro cinquanta giorni dal conferimento delle vertenza al Collegio stesso. 
Le spese di carattere eccezionale sostenute dal Collegio, come quelle per acquisizione di varie documentazioni, visione di filmati, di interviste televisive o radiofoniche ecc., saranno sostenuti dagli Associati che su loro istanza avranno dato luogo alla  vertenza.       
I Probiviri possono partecipare alla riunioni del Consiglio Direttivo, ma solo in funzione consultiva. 
Eventuali vertenze in corso, non espletate allo scadere del mandato, saranno demandate al Collegio subentrante al quale parteciperà, soltanto come relatore, il Presidente del Consiglio uscente.

Art. 8 Relazione esterne
Il Consiglio Direttivo promuove le relazioni culturali con le altre Associazioni Scientifiche e cura inoltre gli opportuni contatti con Enti Pubblici o Poteri Pubblici sia centrali che locali (Ministeri, Regioni ecc.)

Art. 9 Segreteria
La Segreteria della Associazione amministra il patrimonio Associativo e perciò :

  • cura la riscossione delle quote di ammissione e delle quote sociali, registrando sull’apposito bollettario (madre e figlia) ogni esazione fatta sotto qualsiasi titolo;
  • provvede al saldo delle fatture di spese fatte per conto della Associazione, vistate per la liquidazione del Segretario;
  • provvede alla relazione al Consiglio Direttivo del resoconto finanziario in tempo utile perché questo possa essere controllato anche dai Revisori dei Conti ed essere sottoposto all’approvazione dell’Assemblea Generale in seduta amministrativa.

Art. 10 Congresso Nazionale ed altre attività scientifiche
Il Congresso Nazionale ha luogo ogni due anni e viene organizzato dal Presidente uscente che ha facoltà di rinunciare rimettendo al Consiglio direttivo la decisione della sede, dell’organizzatore e delle eventuali collaborazioni con altre società scientifiche. Tutti gli iscritti potranno richiedere di partecipare ai lavori scientifici del Congresso inviandone richiesta entro la data stabilita dal Presidente del Congresso.
Il Consiglio direttivo può proporre riunioni congiunte con altre Società.

Art. 11 Corsi di insegnamento e di aggiornamento
La S.I.T.O.D. può dare il suo patrocinio a Corsi di insegnamento e aggiornamento organizzati dagli Associati se il programma di questi e la rinomanza dei Docenti li faranno ritenere idonei. La valutazione è fatta a maggioranza dal Consiglio Direttivo.

Art. 12 Elezioni degli organi Associativi
Le elezioni per il rinnovo delle cariche associative (Vice Presidente, Consigliere, Segretario-tesoriere, Collegio dei Probiviri e Collegio dei Revisori dei Conti) per il biennio successivo hanno luogo in occasione del Congresso Nazionale. Le elezioni avvengono senza liste precostituite e ciascun votante a diritto di esprimere tanti voti quanti sono i posti da ricoprire in ciascuna elezione.
 Le deleghe, per le elezioni alle varie cariche sociali, per essere valide, devono essere formulate su carta personale intestata.         
Coloro che aspirano ad essere eletti possono comunicare per iscritto al Segretario della S.I.T.O.D. il proprio nominativo entro il giorno precedente a quello delle operazioni di voto.  
Le votazioni possono essere precedute da proposte pubbliche in una seduta preliminare.
Al termine della seduta verrà pubblicata una lista di candidati resisi disponibili alle elezioni delle varie cariche associative.

 Art. 13 Assemblea Straordinaria
Le Assemblee straordinarie saranno convocate dal Consiglio Direttivo secondo lo Statuto con lettera spedita non meno di 20 giorni prima della riunione.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla mailing list della società