Consulta gli ultimi post e le risposte precedenti, divise per categoria, oppure rivolgi la tua domanda.

Le vostre domande

Gentile dr Buselli, sono affetto da una forma iniziale di rizoartrosi ed interessato a quelle terapie finalizzate a ritardarne l'evoluzione, senza o con minimi effetti indesiderati (es: fisioterapia, infiltrazioni acidi ialuronici). La conosco quale esper

Gentilissimo, è possibile l'uso delle onde d'urto che hanno come razionale l'effetto antiinfiammatorio e l'effetto di stimolo dei tessuti, ci sono alcune presentazioni a congressiche riportano risultati di un certo interesse, non si parla mai di guarigione della patologia,sono in corso ulteriori studi presso la clinica ortopedica diretta dal prof. Sansone a Milano sul tema, ma ancora non abbiamo pubblicazioni in merito cordialmente

E' trattare una calcificazione tendinea inserzionale esito di osgood slatter (di circa un cm) con onde urto focali anzichè guidate?

Egr. Dr. Massimo Piccioni posso solo dire che è difficile esprimere un parere in merito al trattamento di una tendinopatia calcifica in esito di Morbo di Osgood-Schlatter senza avere un quadro di patologia chiaro e senza sapere se si tratta di un ragazzo in fase di crescita o di un adulto (la situazione cambia radicalmente); all'epoca (2011) non erano presenti linee guida ministeriali, vi erano delle indicazioni della società internazionale (ISMST) che sconsigliavano il trattamento nei giovani con cartilagini in accrescimento, anche se qualche autore proponeva un utilizzo off-label della terapia con onde d'urto nel trattamento dell'Osgood-Schlatter; per quanto riguarda il riferimento al fatto che vengano eseguite ecoguidate o meno questo non vede in letteratura riscontri specifici, rappresenta una discussione più legata ad aspetti di marketing che ad aspetti concreti, comunque più legata ad una medicina difensiva che a reali aspetti clinici, a mio parere comunque la diagnosi radiografica consente un utilizzo di reperi anatomici già sufficienti ad agire in sicurezza.

Salve, da 13 anni soffro di neuropatia del nervo pudendo, sintomi: bruciori vie urinarie alla minzione e senso di peso-contrattura talvolta a carattere bruciante al pavimento pelvico. Si è andata aggravando nel tempo nonostante diversi tentativi terapeut

Non sono riportati in letteratura scientifica casi analoghi trattati con le onde d'urto mentre in altre sindromi neurologiche compressive periferiche i risultati sono stati contraddittori Cordiali saluti

Buongiorno! Sono arrivata sul vostro sito dopo aver fatto una ricerca su Internet sulla terapia con onde d'urto, che mi è stata consigliata dal mio medico di base dopo la rilevazione di una microcalcificazione su un tendine della spalla, probabile causa

Sul sito sono riportati solo i centri dove effettuano terapie con onde d'urto medici che sono associati alla SITOD (Societá Italiana Terapia con Onde D'urto) e che partecipano ai congressi ed ai momenti di aggiornamento scientifico sulla metodica organizzati dalla SITOD" . Su Roma le segnaliamo anche l’Ospedale Sant’Andrea zona EUR – Referente Prof Vulpiani In Italia esistono molti altri centri dove si effettuano terapie con onde d'urto ma la SITOD non ne conosce i dettagli nè può esprimersi sulla qualità e sulla perizia con le quali vengono condotti i trattamenti Cordiali saluti

Perché al 3° ciclo di terapia non ho risolto il problema di fascite con infiammazione alla spina calcaneare con calcificazioni?

Gentile signore, La terapia con onde d'urto ha un buona percentuale di successo, che è quantificata intorno al 70-80% di trattamenti. La invito a effettuare un approfondimento specialistico. Potrebbe essere necessario un completamento diagnostico con altri esami, che mettano in evidenza eventuali problemi di appoggio (ad esempio, effettuando un esame baropodometrico) o di cronicizzazione del problema (con una risonanza magnetica, che possa verificare la presenza di algodistrofia). Un miglior inquadramento diagnostico potrà permettere di trattare la causa del suo problema, responsabile della persistenza dell'infiammazione, nonostante i ripetuti cicli di onde d'urto.

Ho una calcificazione al tendine d'Achille del piede sx. Sapete indicarmi uno o più' centri a Milano e provincia che abbiano la macchina per le onde focalizzate? ed i costi? Ho fatto la visita dall'ortopedico, mi ha consigliato le onde focalizzate. Saluti

Caro paziente, può verificare sul sito della nostra società scientifica, i centri riconosciuti per ciascuna regione e città nella sezione "le strutture". I costi, in media, per seduta sono compresi tra le 60 e le 100 euro.

A che velocità si fanno le onde d'urto?

A che velocità si fanno le onde d'urto? Ho ricevuto un trattamento a 3000 volt e, a seguire, ho avuto dei dolori terribili. Avrebbero dovuto farli a una densità minore? Mi faccia sapere così per il futuro chiederò prima

Gentile paziente, il protocollo di erogazione delle onde d'urto prevede i seguenti parametri: la densità di energia (EDF, espressa come mJ/mm2), la frequenza (espressa in Hz) e il numero di impulsi. per ciascuna patologia, in relazione al quadro clinico, sono previsti specifici parametri.E' opportuno modulare il trattamento, in questi parametri energetici, in relazione alla soglia di sopportazione del dolore del paziente. La competenza dell'operatore garantisce una erogazione ottimale e compliante.

Gentile dottore, vorrei sapere se il fisioterapista o il tecnico radiologo sono abilitati ad effettuare le onde d'urto e con quale protocollo. Grazie e buona giornata.

La terapia con onde d'urto, nel trattamento delle patologie muscolo-scheletriche, in quanto somministrazione di una stimolazione e con un esclusivo scopo terapeutico, deve essere somministrata sotto stretto controllo medico. I protocolli sono presentati in letteratura e descritti nelle linee guida e nelle raccomandazioni delle Società Scientifiche. La SITOD dedicata una adeguata parte didattica e formativa nei corsi di qualificazione.

Ho eseguito un ciclo di trattamento con le onde d’urto per un problema di calcificazioni alla spalla, la situazione è decisamente migliorata. Devo ripetere le radiografie per verificare la scomparsa delle calcificazioni?

Sig. Marco la valutazione della situazione è prevalentemente clinica, quindi è opportuno un controllo clinico specialistico anche per valutare il suo recupero funzionale ed avere delle indicazioni di comportamento. L’andamento delle calcificazioni è estremamente variabile e il criterio della presenza delle calcificazioni non è il dato fondamentale; tra l’altro l’esposizione ad indagini radiografiche è da limitare ai casi di necessità. Dr.ssa Sara Messina

Ho da tempo dolore alla spalla destra che mi dà molto fastidio soprattutto di notte e mi fa dormire male. Poi anche di giorno mi limita nei movimenti soprattutto quelli in cui devo portare dei pesi. Le onde d’urto possono aiutarmi a sentire meno male e s

In base alla sua descrizione dei sintomi si potrebbe trattare di una tendinopatia di cuffia ed in particolare modo del tendine sovraspinoso, ma se non ha ancora eseguito degli approfondimenti diagnostici è meglio eseguire una radiografia ed una ecografia della spalla per verificare la situazione dell’osso e dei tendini. Se l’esito di questi esami e una valutazione clinica specialistica confermano la diagnosi, la terapia con onde d’urto è indicata. Di solito si eseguono tre sedute di terapia a distanza di 1-2 settimane l’una dall’altra. La terapia con onde d’urto è moderatamente dolorosa durante la sua esecuzione, ma non comporta particolari problematiche a distanza. Dr.ssa Sara Messina