Patologie Muscolari – Miosite ossificante

Paziente di 20 anni: incidente stradale per cui riportava frattura diafisaria III medio femore sn trattata chirurgicamente nel novembre 2016 con chiodo endomidollare. Nel post operatorio persistenza di tumefazione di consistenza dura sul versante antero-laterale del III medio della coscia sinistra dolente alla palpazione. Viene inviato per trattamento con onde d’urto focalizzate dopo vari cicli di fisioterapia associati a mezzi fisici da cui non ha riportato beneficio.

ECOGRAFIA DEL 4/1/17 portata in visione dal paziente: […ematoma calcificato di circa 2 cm nel contesto del vasto intermedio/laterale. Esiti di disgiunzione miotendinea del tratto distale del vasto intermedio con retrazione del capo muscolare ed interposto ematoma fluido-corpuscolato di mm 45x10...]

Descrizione terapia: 

Onde d’urto focalizzate (STORZ Modulith® SLK) sotto guida ecografica (puntamento con sonda ecografica in-line): quattro sedute eseguite a distanza di 3 giorni una dall’altra tra il 16 e il 27 marzo 2017.

Puntamento su calcificazione del vasto laterale in sede prossimale e distale.

Energia: 1600 colpi con Densità di Flusso di Energia di 0,35/0,40 mJ/mm2 per ogni puntamento.

Miglioramento della sintomatologia dolorosa con riduzione della tensione dei tessuti molli in sede locale alla palpazione

Fonte: 
U.O.S. Medicina Fisica e Riabilitativa, resp. Prof.ssa Maria Chiara Vulpiani, Azienda Ospedaliera Sant'Andrea - Integrata con la facoltà di Medicina e psicologia Università Sapienza di Roma